CRPA

Impegnarsi per la professione è affermare percorsi di vita che qualificano i talenti e le “competenze” acquisite. Io credo nell’impegno per la categoria. Le distrazioni o l’indifferenza portano consequenzialmente ad indebolire un tessuto di conoscenze e esperienze di cui la società si nutre per progredire.

  • Dal 1982 al 1990 ricopro la carica di presidente del Collegio dei Periti Agrari di Brescia.
  • Dal 1986 al 1990 mi eleggono alla presidenza del Coordinamento Regionale dei Collegi Provinciali dei Periti Agrari della Lombardia.
  • Nel 1987 promuovo e dirigo “IL CINCINNATO” rivista dei tecnici agricoli lombardi.
  • Dal 1989 al 1990 sono componente della Consulta Regionale per la promozione dei Servizi di Sviluppo Agricolo. Dal 1989 al 1990 sono componente dell’analoga consulta provinciale di Brescia.
  • Dal 1990 al 1993 vengo eletto nel Consiglio Nazionale del Collegio dei Periti Agrari.
  • Dal 1993 al 1996 sono eletto vicepresidente nazionale del Collegio dei Periti Agrari. Una esperienza difficile. Una esperienza amara.
  • Dal 1998 al 2000, dopo l’improvvisa e prematura scomparsa dell’amico Sisinnio Frigau, essendo primo dei non eletti, rientro nel Consiglio Nazionale del Collegio dei Periti Agrari.
  • Il 12 Gennaio 2000 sono nominato consigliere del Centro Studi Nazionale TE.MA (TELLUS MATER). Una sterile e strumentale esperienza promossa dal CNPA.
  • Dal 16 dicembre 2006, dopo insistenti sollecitazioni di Piero Tiraboschi e di altri amici lombardi, sono eletto Presidente del CRPA - Consiglio Regionale dei Periti Agrari e Periti Agrari Laureati della Lombardia;
  • Dal 27 ottobre 2009 gli iscritti mi eleggono nel Comitato d’Amministrazione della Fondazione E.N.P.A.I.A. gestione separata Periti Agrari e Periti Agrari Laureati:
  • Dal 2000 sono segretario dell’associazione nazionale E.S.E.A. (European Society Experts Agronomy)
  • Nel 2011 fondo e presiedo Es.A.A. (Associazione Nazionale Esperti Alimentari e Agroalimentari) 
  • Visite: 62