Biografia

Braga Mario (Remedello – BS il 03 luglio 1956)
Sono marito e padre di una famiglia che ama ancora definirsi così. Sposato con Marinella ho tre figli Giovanni, Anna Maria e Marta. Sono un libero professionista che si definisce prestato a lungo alla politica, all’impegno rappresentativo professionale e sociale. “La passione va coltivata e non la si scardina mai”. Mi sono diplomato perito agrario all’Istituto Bonsignori di Remedello, mia seconda casa.
Ho iniziato la mia esperienza lavorativa, alternandola agli studi di agraria, come apprendista fabbro. Il lavoro manuale mi ha insegnato ad apprezzare la cultura del lavoro.
Ho lavorato come avventizio in un’azienda agraria e come supplente applicato nel Comune di Remedello.


Dopo essermi diplomato sono stato chiamato ad assolvere all’obbligo di leva come ufficiale sottotenente degli alpini. SMALP Scuola Militare ad Aosta e servizio a Vipiteno. Oggi mi onoro d’essere Capitano degli alpini.
Terminato il servizio militare inizio la mia “carriera” professionale nella “Bonomiana” di Brescia (Coldiretti) rivestendo incarichi organizzativi e formativi. In particolare ho seguito i settori giovanili, organizzativi e cooperativistici.
L’attività professionale, coincidente con quella sindacale agricola, mi ha portato ad un diretto impegno politico, vissuto a lungo esclusivamente nelle fila della Democrazia Cristiana. Dal sindacato alla politica il passo è stato breve e naturale.
La scelta familiare mi indirizza a cambiare lavoro e dalla Coldiretti passo al Consorzio Agrario di Manerbio. Vi rimango dal 1982 al 1995.
Dopo una breve esperienza in altre sedi di Consorzio Agrario (Trenzano, Roccafranca e Rovato), sono chiamato dal Presidente della Provincia di Brescia, Lepidi, nella sua Giunta e sono nominato Assessore provinciale di Brescia con deleghe: Industria, Artigianato, Commercio, Formazione Professionale e Trasporti, successivamente Personale e Contabilità del Personale.
Per nove anni mi dedicherò principalmente all’impegno istituzionale e politico (1995/1999 assessore – 1999/2004 capogruppo).
E’ in questo periodo che inizio a scrivere saggi e libri sui diversi temi della società, delle professioni, cimentandomi anche con un libro di favole e un romanzo. (Periti Agrari dentro l’orizzonte, del 1996; Riguadagnare il Domani – la riforma della Formazione Professionale, del 1996; Il ruolo dell’Amministrazione Provinciale, del 1996; nel 1997 scrivo Ritorno alla politica, il mio primo libro di analisi del modello politico italiano. Nel 2000 mi avventuro nei racconti rivolti ai bambini e agli adulti Favole di Vita. Non siamo ancora pronti, scritto nel 2003 (non pubblicato) è il mio primo romanzo. Nel 2006 scrivo Non voglio morire – Diario d’Argentina e nel 2010 pubblico Landini a testa calda – riavviare la politica.
Per quattro anni ho rivestito la funzione di Consigliere del Centro Fiera di Montichiari. Con la mia categoria, i Periti Agrari, fondo e dirigo la rivista “Il Cincinnato”.
Terminata l’esperienza provinciale mi candido Sindaco di San Gervasio. Perdo le elezioni ricoprendo il ruolo di capogruppo di opposizione per cinque anni (2004/2009). Nelle elezioni del 2009, però, il lavoro svolto all’opposizione dà i suoi frutti e con la Lista Civica San Gervasio vinciamo. Il Sindaco Bozzoni mi chiama a ricoprire il ruolo di Assessore. Lascio San Gervasio per candidarmi a Sindaco di Manerbio arrivo quarto con l’amarezza d’aver incontrato una politica locale incapace di affrontare i gravi problemi della città di Manerbio. Nello stesso anno, il 2009, sono eletto nel Comitato Amministratore della Cassa di previdenza dei Periti Agrari presso l’ENPAIA. Vengo riconfermato nel 2013 ed eletto Presidente della Commissione Istituzionale.

I Periti Agrari, sono la mia categoria professionale che mi ha visto impegnato sin dal 1979. Sono stato presidente provinciale di Brescia, per nove anni.
Otto sono stati invece gli anni in cui ho rivestito ruoli diversi nel Consiglio Nazionale e nove sono gli anni in cui ho svolto la funzione di presidente regionale. Ruolo che ancor oggi ricopro.

Per quattro anni, invece, siedo nel Consiglio del Centro Miglioramento Qualitativo della Carne Bovina e del Latte di Brescia.
Per dieci anni sono stato consigliere del’ ERSAF (Ente Regionale Servizi Agricoli e Forestali della Lombardia).

Da due anni il Presidente Nazionale di UNIMPRESA, Paolo Longobardi mi ha chiamato a rivestire il ruolo di Presidente della Federazione Nazionale Agricoltura di UNIMPRESA e Presidente dell’Associazione Provinciale di Brescia di UNIMPRESA

Se un giorno dovessi svegliarmi e non riuscissi più a sentire il battito e il respiro delle persone e della società, sarei morto dentro. 

  • Visite: 111