Omofobia

quante parole sprecate. Ma ciò che maggiormente colpisce è ascoltare i troppi filosofi che si dichiarano antiomofobi, salvo continuare ad ergere paure e steccati e di fatto alimentare il fenomeno.

Sono amico di Gay, rimango amico dei Gay, e la mia amizia umana e sociale mi porta a ritenere i loro sentimenti affettivi uguali ai miei. 

Sono amico dei gay e pertanto credo che le unioni civili vadano riconosciute. Fatico invece a ritenere che quel nucleo affettivo rappresenti una famiglia e che possa vivere la loro attesa genitoriale. Paterna e materna.

Tutto qui, ma per favore giù i toni, più serenità e più rispetto delle persone, di ogni persone che vive col cuore in mano.

Forse richiamando meno paure e ossessioni, radicalità e rigiità scopriremmo che ogni pesrona vale per quel che è.

 

 

 
  • Visite: 104